Vienna, corpo di una studentessa italiana 22enne ritrovato nel Danubio

Macabro ritrovamento a Vienna, nel fiume Danubio: è stato trovato il corpo di una ragazza, studentessa italiana, Sandra Künig, di soli 22 anni. La giovane, originaria della Valle Aurina, studiava geografia all’università di Vienna. Della giovane studentessa si erano perse le tracce martedì sera, quando si era tuffata nel Danubio assieme ad un amico: ma lei era scomparsa fra i flutti.

studentessaSubito erano iniziate le ricerche della giovane, culminate però con il ritrovamento del corpo della giovane nei pressi della centrale idroelettrica Freudenau. Come ha sottolineato il giornale Kurier, sarebbe stato un passante a dare l’allarme subito dopo la sparizione della giovane. I vigili del fuoco di Vienna avevano cercato Sandra Künig per due ore con tanto di elicottero e sommozzatori, poi il tragico ritrovamento. Adesso sarà l’autopsia a dover definire esattamente le cause della morte di Sandra Künig.

Secondo alcuni testimoni del fatto, nel momento in cui la giovane studentessa 22enne si era gettata nel fiume, il Danubio era interessato da una fortissima corrente che potrebbe aver trascinato a fondo la studentessa. La Procura di Vienna ha intanto aperto un’inchiesta sulla morte della ragazza, ma per ora non sembrano emergere delle responsabilità di qualcuno in relazione a quello che sembra essere stato un annegamento.

Mariagrazia Roversi