Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Charlotte, un’altra notte di scontri: il Governatore dichiara lo stato di emergenza

CONDIVIDI

scontricharlotteNuova notte da incubo per Charlotte. La città del North Carolina in questi giorni è teatro delle proteste della comunità afroamericana, che si è riversata per le strade dopo l’ennesimo omicidio di un uomo di colore da parte delle forze dell’ordine.

La comunità afroamericana sostiene che anche questo omicidio sia avvenuto in maniera completamente immotivata: dall’inizio del 2016, è il sesto caso di assassinio di una persona di colore a Charlotte. Un’escalation di violenza che per la popolazione è diventata ormai inaccettabile.

Per questo motivo non si ferma l’ondata di protesta per le strade della città del North Carolina, che ha vissuto un’altra notte “di fuoco”, tanto che il Governatore dello Stato si è trovato costretto a dichiarare lo stato di emergenza. 

Sul posto, per dare man forte alla polizia locale, sono giunti anche i militari della Guardia Nazionale.

Gli scontri, come spesso accade in questi casi, hanno rischiato di finire in tragedia: nel centro cittadino una persona è rimasta ferita, finendo riversa sul pavimento immersa in una pozza di sangue dopo essere rimasta coinvolta in una sparatoria. In un primo momento le autorità avevano diffuso la notizia del decesso, poi ritrattata: la persona ferita verserebbe in gravi condizioni all’ospedale e sarebbe tenuta in vita artificalmente, come confermato da un tweet del Municipio.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram