Aurier ci ricade: il calciatore del PSG arrestato per aver aggredito due poliziotti

aurierAncora grane per il terzino del PSG, Serge Aurier: lo scorso febbraio il calciatore ivoriano era stato messo fuori rosa per aver insultato pesantemente Blanc, Sirigu e Di Maria tramite Periscope, adesso è stato arrestato e condannato a due mesi di carcere per aver insultato ed aggredito due agenti all’uscita da una discoteca.

Il terzino del Psg era da poco rientrato in rosa e si era conquistato con duri allenamenti il posto da titolare ai danni dell’Olandese Van Der Wiel (mandato in prestito al Fenerbache). Tutto sembrava andare per il meglio, le prestazioni in campo sono spesso sopra la sufficienza ed il suo contributo sulla fascia è essenziale per il gioco del neo allenatore Unay Emery, ma le prestazioni sul rettangolo da gioco non sono mai state un problema.

Domenica sera, dopo la brutta sconfitta a Tolosa dei parigini due giorni prima, Aurier ha deciso di sfogare la propria frustrazione in una discoteca sugli Champs Elysees (tralasciando il fatto che avrebbe dovuto preparare la gara di Champions di mercoledì sera contro il Ludogoretz) ubriacandosi fino alle 6 del mattino, non proprio un atteggiamento da professionista. Non contento della notte brava, Aurier, in compagnia di alcuni amici, si sarebbe soffermato ad insultare due agenti che si trovavano poco fuori dalla discoteca reagendo all’arresto in maniera violenta.

Il calciatore, arrestato e portato in centrale dalla gendarmerie, si trova tuttora in stato di fermo e rischia due mesi di carcere oltre ad una multa sostanziosa di 600 euro più 1500 di spese processuali. La notizia è stata diffusa questa mattina da ‘Europe 1‘ e confermata dallo stesso club transalpino, difficilmente il terzino parigino se la caverà con un periodo di sospensione, la società infatti ha comunicato che sta valutando la possibilità di cedere il calciatore.