Facebook censura la foto di una donna palestinese nata nel 1910

censura-facebookQualche giorno fa la pagina Facebook ‘Palestinian Information Center‘ aveva condiviso una foto in cui mostrava il documento di un’anziana palestinese nata nel 1910. Una foto che è stata successivamente rimossa da Facebook stesso, che ha motivato la scelta in questo modo: “Abbiamo rimosso la tua foto perché pensiamo che violi gli Standard della comunità Facebook“. La decisione degli amministratori del social network non è stata accettata dai gestori del Palestinian Information Center che hanno deciso di comunicare il curioso evento di censura a tutti i fan ed ai cittadini palestinesi iscritti alla pagina. In effetti la decisione è quantomeno strana: Perché mai il documento d’identità di una signora palestinese viola gli standard di una qualsiasi comunità? In che modo un documento può offendere qualcuno?

Le stesse domande che si sono posti i gestori della pagina in questione che sul post legato alla censura hanno scritto: “Facebook ha tolto questa foto di una anziana donna palestinese nata nel 1910; questo significa che lei è più vecchia del così detto Stato d’Israele. La domanda è in che modo questo post viola gli standard della comunità?“. La risposta è molto semplice ed è contenuta nel post della pagina stessa, la foto riguarda una signora nata nel 1910, ovvero prima della nascita dello Stato d’Israele, si tratta dunque di un atto di censura legato alla difficile situazione politica che da troppi anni si vive nella Striscia di Gaza. Per quanto la decisione possa essere stata presa per evitare scontri ideologici e politici, la rimozione del post è eccessiva e favorisce l’idea di una preferenza nei confronti delle “Ragioni” d’Israele.

 

Fabio Scapellato