27 Settembre 2016: la Chiesa Cattolica venera San Vincenzo de’ Paoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:34

Il 27 Settembre la Chiesa Cattolica celebra la memoria liturgica di San Vincenzo de’ Paoli.

Vincent de Paul (questo il suo vero nome), nacque a Pouy, in Guascogna, il 24 aprile 1581 da una famiglia di piccoli agricoltori. Fino a 15 anni aiutò i genitori a lavorare i campi e a badare ai porci.

Il padre lo iscrisse a l’École des Cordeliers, un collegio gestito dai frati francescani, dove studiò con profitto e abnegazione. Cosicché divenne tutore dei figli di un amico di famiglia, Monsieur Comet.

Studiò teologia a Tolosa e nel settembre del 1600 fu ordinato sacerdote.

Secondo la tradizione nel 1605, mentre viaggiava da Marsiglia verso Narbona, Vincent fu catturato dai pirati turchi e venduto come schiavo in Tunisia, ove rimase due anni. Avendo convertito al Cristianesimo il suo padrone riuscì a fuggire.

Alcuni studiosi ritengono che la vicenda della cattura e della prigionia in Tunisia in realtà celi una fuga, poiché Vincent aveva contratto dei debiti.

In ogni caso una volta libero fu a Roma e poi, nel 1612 a Clichy, non lontano da Parigi, dove divenne parroco e incontrò il suo maestro spirituale Pierre de Bérulle, grazie al quale iniziò a insegnare il catechismo e dedicarsi alla cura degli infermi e all’aiuto dei poveri.

Prestò servizio come tutore presso la ricca famiglia dei marchesi Gondi e nel 1633 fondò la Città dei Poveri, nata dalla congregazione delle Figlie della Carità.

Fu anche consigliere di Luigi XIII. A Parigi fornì assistenza alle vittime di guerra e fondò un ospizio per gli anziani.

Morì il 27 Settembre del 1660. Le sue spoglie giacciono nella Cappella di Saint-Vincent-de-Paul, a Parigi.

Fu canonizzato il il 16 1737 da Papa Clemente XII.

Michela De Minico

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!