Rondissone: morto ingegnere della Protezione Civile sulla A4

rondissone-incidente-24766-kz0c-u1090840225900g4h-1024x576lastampa-itDopo un mese passato ad aiutare le persone in mezzo alle macerie di Amatrice, Marco Belfiore (60 anni), ingegnere minerario della Protezione Civile si stava dirigendo verso casa (in Piemonte) a bordo di un fuoristrada, all’improvviso il suo veicolo è stato coinvolto da una carambola sulla autostrada A4 che porta da Torino a Milano, nel tratto tra Saluggia e Rondissone.

Il funzionario della regione Piemonte è morto poco dopo, inutile l’intervento del 118 (l’ambulanza è arrivata poco dopo), i soccorsi hanno fatto il possibile per portare il funzionario della Protezione Civile al vicino ospedale di Chivasso (Torino), ma durante il tragitto l’ingegnere non è sopravvissuto e gli infermieri hanno dovuto constatare il decesso. Poco chiara la dinamica dell’incidente che ha visto coinvolto l’ingegnere, la polizia si è recata sul luogo insieme ai soccorsi e durante la notte ha effettuato i rilevamenti necessari a comprendere la causa del sinistro, che verranno esaminati dalla procura di Torino.

Questa mattina a porgere i primi omaggi a Belfiore è stato Augusto Ferrari, Assessore della regione Piemonte, tramite il proprio profilo Facebook: “Purtroppo il destino fa brutti scherzi”, ha esordito l’assessore che poi ha aggiunto di essere dispiaciuto di dover annunciare la morte del 60 enne piemontese ed ha concluso con le doverose condoglianze alla famiglia: “Un abbraccio fortissimo ai cari, parenti e amici”.