Home Tempi Postmoderni

La Luna nera di venerdì prossimo annuncerebbe la fine del mondo

0
CONDIVIDI

luna-nera

Ci risiamo, vi ricordate l’eclissi solare osservabile da due continenti? Quello specifico evento era, secondo alcuni teologi, il segno dell’imminente arrivo dell’apocalisse citato da qualche parte di qualche vangelo. L’evento si è svolto in assoluta tranquillità senza alcun segno che Dio, o chi per lui, arrivasse tra noi ad annunciare l’inizio del mondo eterno.

Eppure c’è chi rincara la dose ed avverte i credenti che dopo quell’evento un altro testimonierebbe l’imminente fine del mondo: venerdì 30 settembre (domani) si verificherà un evento eccezionale, la luna in alcuni punti del globo, perfettamente allineata con la terra, non rifletterà la luce solare e rimarrà invece nell’ombra (i fortunati che potranno godere di questo spettacolo sono le popolazioni del Nord e del Sud America), un fenomeno bello da vedere e che si verifica ogni 32 mesi, ma che per alcuni teorici unito all’eclissi di cui sopra rappresenterebbe il secondo segnale dell’imminente apocalisse.

Abbandonato lo scetticismo per l’ennesima distruzione della terra, cerchiamo di capire su cosa si fondano le teorie cospirazioniste. La teoria viene divulgata dal sito ‘Signs of the End of Times‘ (già il nome è indicativo), qui viene spiegato come i due eventi siano entrambi citati nella Bibbia, per l’esattezza nel Vangelo secondo Matteo, per maggiore chiarezza vi riportiamo il passo: “Subito dopo la tribolazione di quei giorni, il sole si oscurerà e la luna non darà più la sua luce, le stelle cadranno dal cielo e le potenze dei cieli saranno scrollate”. Come potete leggere i due segni sono rappresentati dal sole che si oscura (evento già capitato ad inizio mese) e dalla luna che non darà più la sua luce (esattamente quello che accadrà domani), questi due eventi, così ravvicinati, hanno alimentato le fantasie dei cospirazionisti che sentono l’ineluttabile fine dei tempi che si approccia su di noi.

L’ipotesi del sito ‘Signs of the End of Time’ è avallata da un folto numero di studiosi e teorici della Bibbia, vi riportiamo di seguito le dichiarazioni di uno di essi a riguardo: “Quei segni ci stanno comunicando l’imminente arrivo di Dio. Ci stiamo avvicinando alla fine del nostro mondo e la fine della vita sulla Terra per ogni essere umano. Ogni giorno, dobbiamo avvicinarci al nostro Salvatore Gesù Cristo. Nessuno potrà sfuggire a quello che sta arrivando sulla Terra”. I più scettici di noi seguono i consigli degli scienziati che ci tranquillizzano dicendo che si tratta di un evento piuttosto comune e che la vita continuerà anche dopo la “Luna nera“, nel caso in cui ci sbagliassimo ci rimetteremo al giudizio di Dio.