Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia L’Aquila, processo Grandi Rischi: assoluzione per Guido Bertolaso

L’Aquila, processo Grandi Rischi: assoluzione per Guido Bertolaso

Conferenza stampa di Bertolaso, in relazione alle vicende che a diverso titolo lo vedono coinvolto

Assoluzione piena perchè il fatto non sussiste. Questa la sentenza emessa, dopo oltre tre ore di camera di Consiglio, dal giudice Giuseppe Grieco, per dell’ex capo dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso nell’ambito del cosiddetto processo Grandi rischi bis in cui era accusato di omicidio colposo plurimo e lesioni.

In particolare, Bertolaso era accusato di aver organizzato un’operazione mediatica “perché vogliamo rassicurare la gente”, come riportato in un’intercettazione in cui veniva convocata la riunione di esperti del 31 marzo 2009, pochi giorni prima della grande scossa di terremoto che devastò l’aquilano.

La sentenza è giunta prima del 6 ottobre, giorno in cui sarebbe scattata la prescrizione per l’ex capo della Protezione Civile. Prescrizione a cui Bertolaso aveva detto di voler rinunciare, salvo poi ritrattare, come riferito dall’avvocato Filippo Dinacci. Bertolaso ha rinunciato tuttavia alla lunga lista dei testi difensivi per accelerare le tappe e portare comunque il processo prima del termine.

Nella scorsa udienza il procuratore generale Romolo Como aveva chiesto 3 anni di reclusione per l’ex capo della Protezione Civile.

Come sottolineato dal quotidiano locale “Abruzzoweb”, nel procedimento principale i 7 esperti della Commissione grandi rischi sono stati a loro volta processati per aver rassicurato la gente e sottovalutato il rischio sismico che c’era, condannati in primo grado e assolti in Appello e Cassazione, tranne l’ex numero 2 di Bertolaso, Bernardo De Bernardinis, condannato in via definitiva a 2 anni di carcere.