Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Bertolaso assolto, le famiglie delle vittime: “Un’ingiustizia”

Bertolaso assolto, le famiglie delle vittime: “Un’ingiustizia”

Conferenza stampa di Bertolaso, in relazione alle vicende che a diverso titolo lo vedono coinvolto

Assolto per non aver commesso il fatto. Questa la sentenza emessa dal giudice Giuseppe Grieco in merito al secondo filone riguardante il processo Grandi Rischi: l’imputato Guido Bertolaso, ex capo della Protezione Civile, è stato assolto dall’accusa di omicidio colposo plurimo e lesioni derivante dalle intercettazioni del 30 marzo 2009, qualche giorno prima del terremoto che devastò l’aquilano.

“Per la poca esperienza che ho avuto, la giustizia in Italia non funziona: non solo nel nostro processo ma in tutti quelli in cui c’è qualcuno di forte contro qualcuno di debole”. Così Federico Vittorini, una delle parti civili nell’ambito del processo cosiddetto Grandi rischi 2 su presunte rassicurazioni ai cittadini prima del sisma del 6 aprile 2009, al termine dell’udienza.

“Siamo un Paese civilizzato solo sulla carta, perché c’è troppa disparità e la bilancia pende troppo da una parte – ha detto Vittorini – Non so se dire che sono fiducioso che si possa cambiare il sistema un domani, perché non so in che modo sia possibile farlo. Ci si proverà se qualcuno avrà questo sogno abbastanza utopico. Per il resto, tanta amarezza per l’ennesima presa per i fondelli della giustizia“.

Secondo il 21enne, la sola condanna di De Bernardinis (condannato a 2 anni di reclusione) non può bastare: “E’ troppo poco e, soprattutto, se è stato condannato lui per conseguenza ovvia e logica andava condannato anche Bertolaso, leggendo le carte e sapendo com’è andata la storia”.