Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Arrestati ex moglie e commercialista dell’architetto ucciso nel Comasco: “Sono loro i...

Arrestati ex moglie e commercialista dell’architetto ucciso nel Comasco: “Sono loro i mandanti”

Nuovi sviluppi nel caso dell’omicidio di Alfio Vittorio Moltieri, l’architetto 58enne ucciso a Carugo, nel comasco, il 14 ottobre dello scorso anno. I carabinieri hanno infatti arrestato la ex moglie della vittima ed il suo commercialista. Sono loro, secondo gli inquirenti, i mandanti del delitto e dovranno rispondere di reati quali: cmy7wp4s5572-komf-u10601735079891xee-700x394lastampa-it

omicidio aggravato, detenzione illegale e porto in luogo pubblico di pistola, stalking e danneggiamento.

Nessuna certezza, invece, è ancora giunta per ciò che riguarda la ricostruzione dei drammatici momenti che precedettero l’assassinio del professionista. Ciò che è certo è che l’uomo, che viveva con suo padre ed una zia dopo la separazione dalla moglie, stava rientrando in casa quando degli uomini armati, probabilmente nascosti dietro ad alcuni cespugli del giardinetto condominiale, lo hanno raggiunto sparandogli due colpi di pistola: uno alle gambe e l’altro, purtroppo letale, alla parte bassa della schiena. Sempre secondo le ricostruzioni degli inquirenti è molto probabile che nei malviventi non ci fosse l’intenzione di ammazzare, ma solo di intimorire. Pochi mesi prima, infatti, Moltieri era stato vittima di alcuni pesanti atti intimidatori da parte di sconosciuti. Prima l’incendio appiccato alla sua Range Rover mentre si trovava parcheggiata in un box sotto lo studio di Mario Comese, poi gli otto colpi di pistola contro la porta di casa, quella stessa casa nel quale si è poi svolta l’esecuzione. Proprio per questi pregressi episodi erano già finiti in carcere, nelle scorse settimane, ben dieci persone, accusate a vario titolo di esserne gli esecutori.

Oggi la svolta con l’arresto della ex moglie e del commercialista di quest’ultima. Sul movente, ancora, non si ha nessuna certezza.

Giuseppe Caretta