Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Uragano Matthew in arrivo sulle coste americane. Haiti devastata: “Come dopo il...

Uragano Matthew in arrivo sulle coste americane. Haiti devastata: “Come dopo il terremoto”

“Prendete la situazione seriamente ed evacuate senza esitare”. E’ con queste parole che il presidente americano Barack Obama ha cercato di sostenere l’appello lanciato dal governatore della Florida, Rick Scott, sull’imminente 103994493-rtsqvhu-720x405

arrivo dell’uragano Matthew sulle coste statunitensi: “Evacuate o l’uragano vi ucciderà”, aveva ammonito il governatore durante una delle ultime conferenze stampa.

La tempesta si è da poco lasciata alle spalle Haiti e, assieme al cumulo di macerie, ha causato la morte di 282 persone. Per questo il presidente Obama ha già dichiarato lo stato d’emergenza in Florida, in Georgia e nel South Carolina ed il National Hurricane Center ha invitato la popolazione civile a prendere seriamente in considerazione i numerosi appelli delle autorità. Secondo il sito FlightAwaere.com, inoltre, le compagnie aeree hanno già cancellato un totale di 1.594 voli, anche se si è quasi certi che il numero è destinato a salire nelle prossime ore.

Intanto oggi è Haiti la zona più colpita dalla potenza devastante dell’uragano. L’Unicef parla di “uno scenario apocalittico”, qualcosa di molto simile “ai livelli di devastazione del terremoto 2010”, secondo le parole del portavoce di Unicef Italia, Andrea Iacomini. 522mila bambini sono stati colpiti dall’uragano nelle zone sud del Paese mentre, a causa delle terribili condizioni sanitarie e della povertà endemica di alcuni territori, si registrano casi gravi di colera, dengue e zika.

L’ultimo appello all’assistenza arriva dal generale della Nazioni Unite, Ban Ki-moon che ha richiesto l’invio di soccorsi per aiutare le 350.000 persone che, ad oggi, sono rimaste senza casa.

Giuseppe Caretta