Home Spettacolo Gossip

Lino Banfi si sfoga su Facebook: “Scusate, io faccio l’attore. Con la politica non c’entro”

CONDIVIDI

155131279-cf35c555-0bef-4b01-8a25-8fd2f23e4536Nessuno può mettere in discussione l’amore che ho per la mia Puglia e anche per Manfredonia (famosa oltretutto per il pesce freschissimo)! Vi prego, non mi tirate dentro una polemica politica che non mi riguarda affatto”.

E’ con queste parole che l’attore comico Lino Banfi tenta di rimettere a tacere l’ondata di indignazione che lo ha visto protagonista negli ultimi giorni. Motivo di biasimo, per il più pugliese degli attori comici dell’ultimi quarant’anni, è stata la sua partecipazione ad uno spot della compagnia Energas, compagnia che dovrebbe costruire un deposito gpl a Manfredonia (Foggia) e che ha suscitato tante e tali polemiche da essere diventato oggetto di un referendum popolare che si svolgerà il 13 novembre. Il tema è sentito a tal punto da aver visto scendere in campo anche il sindaco di Manfredonia, che si è unito alla schiera dei detrattori di Banfi.

“Scusate – scrive “nonno Libero” sul suo profilo Facebook – io non capisco questo casino su Manfredonia. Ho accettato di fare il testimonial in uno spot di Energas, un’azienda che vende gas. Quel gas che tutti usiamo per cucinare, riscaldamento e anche locomozione. Io non ho fatto lo spot a favore del deposito di Manfredonia». «Su questo argomento – aggiunge – non ho un’opinione precisa perché non me ne intendo. È pericoloso, è sicuro? Non lo so. Credo che come me la maggioranza dei cittadini non sappia esattamente quali sono i termini della questione ma capisco che quando ti dicono ‘distrugge l’ambiente ci rimani male, ti spaventi”.

 “In ogni caso – prosegue Banfi – col referendum di Manfredonia non c’entro nulla. Comunque penso che sia un bene che ci sia, così i cittadini di Manfredonia potranno esprimersi e decidere.” “Una parola è troppa- conclude nel suo stile più tipico- e due sono poche. Grazie”.

G.c.