Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Lufthansa: fumo in cabina, pilota costretto ad atterraggio d’emergenza

CONDIVIDI

flights-airlines-lufthansa1-620x300Attimi di terrore per i passeggeri del volo LH464 della Lufthansa diretto ad Orlando (Florida): il volo era partito questa mattina da Francoforte ed era diretto nella città della Florida, un viaggio lungo che stava procedendo per il meglio fino all’arrivo dell’aereo nello spazio aereo canadese, quando nella cabina di pilotaggio è cominciato ad uscire del fumo.

I due piloti hanno subito contattato la torre di controllo di Ganden, piccola città che si trova in un isola a largo del CanadaNewfoundland, chiedendo il permesso di effettuare un atterraggio di emergenza. Spiegato il motivo dell’emergenza (il fumo impediva la corretta visuale ai due piloti e poteva rappresentare un danno ai motori), dall’aeroporto di Ganden hanno dato il via libera per la manovra. I due intrepidi piloti hanno effettuato la manovra indossando le maschere d’ossigeno ma tutto è andato per il meglio.

La comunicazione dell’incidente è stata fatta dal portavoce della compagnia tedesca che si è premurato di rassicurare i parenti dei passeggeri sullo stato di salute dei propri cari. L’aereo rimarrà a Ganden per il tempo necessario ad effettuare i controlli e riscontrare il problema, un brutto episodio per la compagnia tedesca che proprio nel 2016 si è vista costretta a restringere il proprio personale per ripianare i debiti (le compagnie low cost stanno affossando il colosso dell’aviazione teutonica).