Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Mediatrade, assoluzione in Cassazione per Confalonieri e Pier Silvio Berlusconi

CONDIVIDI

mediatrade

E’ arrivata la sentenza di assoluzione in Cassazione per Fedele Confalonieri e Pier Silvio Berlusconi, entrambi accusati di frode fiscale nell’ambito del processo Mediatrade, la vicenda che riguarda la compravendita dei diritti tv della Mediaset.

L’assoluzione della Cassazione conferma la sentenza già emessa in primo grado, poi ribaltata dalla Corte d’Appello di Milano lo scorso marzo, che aveva invece condannato entrambi ad un anno e due mesi di reclusione.

Secondo quanto riportato dalle difese, gli imputati sarebbero stati assolti perchè il fatto non costituisce reato. La prescrizione dello stesso sarebbe scattata tra qualche settimana.

Secondo l’accusa, che aveva delineato un sistema di compravendita di diritti tv “gonfiati”, la frode perdurava da più di vent’anni. “Un andazzo a cui Pier Silvio Berlusconi non riusciva a sottrarsi e che Fedele Confalonieri ha tollerato per anni”, ha spiegato l’accusa. La frode, che riguardava i bilanci Mediaset 2006, 2007 e 2008, sarebbe stata stimata in circa 8 milioni di euro.

Motivazioni che non hanno convinto la Seconda sezione penale della Suprema Corte, che ha infatti annullato senza rinvio la sentenza emessa lo scorso marzo dalla Corte d’Appello milanese. Soddisfazione per la conclusione della vicenda viene espressa in una nota dal gruppo Mediaset, secondo cui la sentenza della Cassazione “ristabilisce la verità a favore di Fedele Confalonieri e Pier Silvio Berlusconi”.