Home Tempi Postmoderni L'Anti Bufala

Halloween vietato dal Ministro dell’ Interno? No, solo dalla Chiesa Cattolica

CONDIVIDI

halloween-eabedc815b128b248dad96deb61ef75d14cda3ad-s900-c85

Il 31 ottobre si avvicina con la conseguente festa di Halloween che ormai è diventata un cult anche qui in Italia. Sul festeggiamento si è espressa molte volte la Chiesa Cattolica avvisando i suoi fedeli che il festeggiamento in se consiste in una celebrazione degli spiriti dei non morti e dei demoni e che di conseguenza va contro ogni fibra morale dell’Istituzione Vaticana.

Per questo motivo da diversi anni, alcune parrocchie in giro per l’Italia organizzano delle contro feste di halloween (chiamate generalmente feste della Luce) dove i figli dei parrocchiani vestiti da angeli o da santi ballano e si divertono tra loro senza dove officiare una festa sacrilega.

Non è un segreto dunque che la Chiesa Cattolica condanni la festa in se e che inviti i suoi discepoli ad evitare che i propri figli la festeggino, ma da qui ad una scomunica ufficiale da parte del Papa ne corre: questo è quello che è stato pubblicato da diverse testate italiane produttrici seriali di  click baiting fasulli come “Il fatto quotidaino“:

L’Arcidiocesi di Roma ha indetto una conferenza stampa straordinaria proprio ieri mattina, dove il vescovo Martino Rodriguez ha parlato così: “Questa festa americana, Halloween, che sembra far divertire tanto i nostri giovani, in realtà ha origini Sataniste e Occulte, in passato infatti questo tipo di pratica stava alla base dell’adorazione pagana degli spiriti e di Satana. La festa è stata infatti fondata da Anton Lavey, fondatore del Satanismo, secondo cui proprio nella notte del 31 ottobre gli spiriti siano liberi di tornare in terra”.

Se la posizione espressa dal presunto vescovo “Martino Rodriguez” (di cui per altro non si hanno notizie a riguardo cercando su google) non è dissimile da quanto professato da diversi vescovi nel corso degli anni, non esiste nessuna notizia in merito ad una conferenza straordinaria convocata da rappresentanti del Vaticano.

Se questo non bastasse a convincere che si tratta di una bufala colossale, basta guardare il proseguo della notizia per rendersene conto: verso la fine del pezzo si legge che anche il Ministro dell’Interno avrebbe condannato la festa definendola “La personificazione degli spiriti del Male” e che avrebbe disposto una multa di 600 euro per chiunque fosse trovato con una maschera la sera del 31 ottobre.

Anche in questo caso non ci sono riscontri sul web, ne ai telegiornali, poco plausibile che una notizia di questa portata passi sotto silenzio sopratutto dato che sarebbe prevista una multa ingente per chi non rispetta la suddetta nuova normativa. Dunque, se non avete paura per la vostra anima immortale ed il rischio di una possessione demoniaca non vi tange andate tranquilli per strada e divertitevi.