Home Tempi Postmoderni L'Anti Bufala

Carne di cane da dicembre 2017 nelle tavole? Il Fatto Quotidaino colpisce ancora

CONDIVIDI

carne rossa

Due su due. In due giorni, ci ritroviamo a dover smentire la seconda bufala ad opera del Fatto Quotidaino (dopo la presunta illegalità di Halloween dopo la scomunica ecclesiastica). In questo caso, il quotidiano che storpia il nome del ben più noto quotidiano (‘Il Fatto Quotidiano’) ha diffuso la notizia che da dicembre 2017 la carne di cane verrà distribuita nei supermercati italiani.

Una notizia che con costante periodicità circola sull’internet tricolore e che anche questa volta siamo costretti (per fortuna, per gli amanti dei cani) a smentire.

Ma andiamo ad analizzare la notizia. Innanzitutto, si parla dell’annuncio della legalizzazione della carne di cane, e ciò viene attribuito ad Alvaro Porfido, presidente della Commissione “Stai bene a tavola”. Inutile dire che Alvaro Porfido non esiste, né – tantomeno – questa presunta Commissione (commissione legata poi a quale ente?).

Allo stesso modo, non esiste nemmeno il 26enne macellaio romano Ermes Maiolica, che avrebbe commentato al giornale la notizia. Ermes Maiolica è infatti un nome adottato dal Fatto Quotidaino per tutte le bufale diffuse (bufale o notizie satiriche, il confine anche in questo caso è troppo labile) dal sito. Una sorta di John Doe o Mario Rossi, insomma.

Quindi, tranquilli: in Italia non sarà possibile degustare la carne di cane. E, ancora una volta, prima di condividere allarmati una notizia, suggeriamo di fare un minimo di fact checking.