Violentò la figlia per anni: 41enne condannato a 1503 anni di carcere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35

renelopez1503 anni di carcere: sembra una bufala, invece è tutto vero. E’ la maxi-condanna ‘eterna’ inflitta ad un 41enne di Fresno (California), Rene Lopez. La motivazione è agghiacciante: l’uomo avrebbe violentato la figlia teenager per quattro lunghi anni, con una frequenza pari a tre abusi a settimana.

A riportarlo è il quotidiano Los Angeles Times, che specifica come la condanna detentiva rifilata al 41enne sia la più alta mai inflitta dalla Corte della Contea

Sarebbero addirittura 186 i capi d’imputazione per violenza sessuale con cui la giuria ha riconosciuto colpevole Rene Lopez, a cui vanno ad aggiungersi decine di reati per stupro di minore.

Secondo quanto ricostruito dall’accusa, la povera ragazza sarebbe stata dapprima abusata sessualmente da un amico di famiglia: il padre, invece di proteggerla, avrebbe trasformato la figlia “in un oggetto di sua proprietà”.

Tra il maggio 2009 e il maggio 2013 Rene Lopez avrebbe abusato sessualmente di sua figlia dalle due alle tre volte a settimana, finchè la giovane non ha trovato le forze per fuggire via da quell’incubo.

Il 41enne, in tutto questo tempo, non ha mai mostrato alcun rimorso o pentimento, arrivando addirittura ad accusare la figlia per tutto ciò che è accaduto. Per questo, nel leggere la sentenza, il giudice Edward Jr. Sarkisian ha sostenuto che Rene Lopez “è un grave pericolo per la società”.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!