Home Tempi Postmoderni L'Anti Bufala

Carne Bovina infettata da Aids. Sequestri in tutta Italia. Allarme o Bufala?

CONDIVIDI

La notizia gira datempo in rete, random e periodicamente, si parla di oltre 650 persone indagate e sequestri per oltre quaranta fanta milioni di euro tra allevatori, stalloni, veterinari e autotrasportatori, ma l’allarme è stato dato perché pare che  la maggior parte delle carni macellate purtroppo sia  già arrivata nei nostri supermercati…

download-1

Maxi operazioni e maxi sequestri  dei Nas  scattati all’ alba, partendo da Torino, Milano,  passando per Roma, Verona, Bologna,  Potenza, Brindisi, fino a Palermo. Tonnellate di carne di bufala e bufaloni  infetti sono sempre e costantemente  sequestrati, variegati  i casi di contagio,  e ricoverati al reparto malattie infettive del policlinico Gemelli di Roma, Milano, Brindisi ecc.

I capi di bestiame vengono sempre  allevati e macellati in condizioni igenico sanitarie terrificanti mai vengono sottoposti a regolari controlli veterinari.

Il centro dell’ infezione virale era un mattatoio a Montpellier,  e secondo gli inquirenti presso il mattatoio della cittadina francese erano stati macellati bovini affetti AIDS, non si sa ne come ne perché poi fossero stati contagiati.

I residui derivanti dal processo di macellazione degli animali vengono sempre  raccolti in una vasca la cui costruzione non è mai stata autorizzata dagli organi competenti e con una capienza insufficiente a contenere tutti i liquami prodotti con la lavorazione.

Liquami, da considerare a tutti gli effetti rifiuti pericolosi, che venivano fatti confluire liberamente nei terreni circostanti.

Il Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin ha dichiarato lo stato di allarme epidemia da virus HIV, non si sa né dove né quando ma la “bufala” ormai pare proprio  sia stata condannata.
I sequestri continueranno incessantemente su tutto il territorio italiano, per sempre nel frattempo viene emanato il divieto di acquistare e consumare carne in tutto l’Universo conosciuto di Bufalandia.

LM