Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Fabrizio Curcio: potenziate le strutture di Soccorso, pochi feriti, è dal 1980...

Fabrizio Curcio: potenziate le strutture di Soccorso, pochi feriti, è dal 1980 che non ci confrontiamo con un terremoto simile

Il Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio ha parlato oggi, a Rieti, dopo le continue scosse di terremoto che si sono avute da questa mattina e che stanno continuando a martoriare il territorio centrale dell’Italia.
curcio2


Fabrizio Curcio: dall’ evento non risultano vittime, ma solo uan ventina di feriti in codice giallo, è una situazione delle persone è positiva, ma nelle aree storiche vi sono stati molti crolli. Adesso c’ è tutta la questione delle 15000 utenze elettriche mal funzionanti stiamo facendo le analisi delle strutture sanitarie,il problema dell’acqua potabile; stiamo organizzando le attività per poter usufruire di tutto ciò.

La viabilità compromessa  è stata aperta solo ai mezzi di soccorso, ed è stata ribadita la  necessità di evitare spostamenti e per consentire le verifiche ai tecnici sulla fruibilità delle strade: Stiamo individuando soluzioni che i sindaci ci indicano migliori per la popolazione non possiamo assistere persone le zone colpite. È un 6.5 è dal 1980 che non ci confrontiamo con un sisma simile. Il coordinamento con le strutture collaborative stiamo potenziando le strutture ricettive più di 1300 persone spostate sulla costa, continueremo su questa attività e su questa azione. In queste situazioni si da seguito al fatto che chi ha bisogno di assistenza o si sposta si sposterà con i mezzi collettivi. Non è importante parlare di numeri ma è importante dare assistenza.

La situazione è ancora sotto controllo, sono state attivate le colonne della protezione civile: Le frazioni sono state prevalentemente tutte raggiunte, non ci risultano criticità particolari. A noi interessa il quadro generale, e questo è il quadro generale salaria interrotta su più punti, le questioni particolari le affronteremo una per una: Assistenza persone nelle aree colpite. Lavoreremo sui servizi essenziali e sulla viabilità aperta ai soccorsi.

LM