Home Tempi Postmoderni Scienze Esistono micro organismi viventi su Marte capaci di sopravvivere senza il Sole...

Esistono micro organismi viventi su Marte capaci di sopravvivere senza il Sole né ossigeno?

La prova di organismi viventi e di nuovi  sistemi  vitali e  autosufficienti è stata trovata in acuq lontane  fuori dalla superficie della Terra per oltre 2,5 miliardi di anni. Gli scienziati sostengono che potrebbe anche indicare l’esistenza di vita sotto la superficie su altri pianeti, come  Marte.58178597c461882e2f8b4589


Uno studio pubblicato su Nature  e le analisi dell’antica acqua, scoperta a  quasi 2,5 km in profondità in una miniera nord dell’Ontario nel 2013.

Per la missione Mars 2010 i ricercatori hanno testato l’acqua e lo zolfo, che ha origine nel minerale ‘pyrite’ di rocce circostanti,  radioattività naturale delle rocce “disciolte in acqua” nella speranza di trovare fossili sul ianeta rosso.

È stato scoperto, inoltre, che il livello di solfato presente è   da 100 a 1000 volte meno di quello che ci si aspetterebbe nella fornitura di acqua, il che suggerisce che i bassi livelli di microbi esistono già in acqua e utilizzano la chimica per sopravvivere.

Anche se questo non prova definitivamente i microbi che vivono in acqua, i ricercatori sono entusiasti della possibilità che le comunità microbiche siano andate  evolvendosi da lì da milioni di anni senza neanche la luce del sole o di ossigeno atmosferico.

La superficie di Marte è ricoperta da miliardi di anni rocce, e alcune zone del pianeta rosso vantano una simile composizione minerale a quello testato nel nord Ontario.

“Poiché la MArte attuale, si tratta di un ambiente geologico abbastanza comune all’inizio della  Terra , riteniamo che  i minerali  e l’acqua siano presenti, probabilmente chilometri sotto la superficie, e che possano produrre l’energia necessaria per sostenere i microbi. Non sto dicendo che esistono definitivamente questi microbi, ma ci sono le condizioni per sostenere una vita microbica su Marte “, riporta lo studioso dell’ Università dell’ Alberta, Long Lì.

LM