Home Tempi Postmoderni Scienze Beve troppi energy drink, 50enne USA ricoverato per epatite acuta

Beve troppi energy drink, 50enne USA ricoverato per epatite acuta

energydrink

Che bere troppy energy drink potesse causare danni alla salute è un allarme che i medici hanno lanciato già da molto tempo. Gli esperti dell’Università della Florida sono andati ancora più nello specifico, precisando che l’organo che soffre maggiormente per l’elevato consumo di enery drink è il fegato: a dimostrazione di quanto sostenuto, gli studiosi hanno descritto su Bmj Case Reports il caso di un uomo ricoverato con epatite acuta dopo averne consumati 4-5 al giorno per tre settimane.

All’inizio il paziente, un muratore di 50 anni, pensava che quei sintomi – anoressia, dolori addominali, nausea, vomito – derivassero da una brutta influenza: ma una volta sviluppata anche un’itterizia diffusa, il paziente non ha potuto far altro che precipitarsi in ospedale, dove è bastata una biopsia del fegato a confermare la diagnosi di epatite acuta. Secondo i medici, la stessa era dovuta all’eccesso di niacina, o vitamina B3, il cui consumo giornaliero era di circa 200 milligrammi.

Dopo averlo tenuto sotto osservazione, i medici hanno consigliato al paziente di evitare di bere in futuro bevande contenenti niacina: gli energy drink ne contengono 40 grammi per ogni lattina.

“Con il mercato degli energy drink in continua espansione – scrivono gli autori nelle conclusioni – i consumatori dovrebbero essere coscienti dei potenziali rischi dei singoli ingredienti”.