Home Tempi Postmoderni L'Anti Bufala

Whatsapp diventa a pagamento, e chiede il conto per tutte le fregnacce che avete scritto: sì come no!

CONDIVIDI

È finita la pacchia! Whatsapp diventerà a pagamento a partire da sabato mattina a meno che non si invvi il seguente messaggio almeno a venti contatti. In questo modo risulterai essere un consumatore assiduo delle faccine cuoricini messaggi vocali e tutto il resto che il servizio offre, incluse foto hot di Diletta Leotta, che hanno accompagnato momenti di euforia di miliardi di utenti. 14915062_10154715306298885_1085001983_n-1

Andy e John i Megadirettori Naturali di Whatsapp l’hanno comunicato a tutti gli utenti, e ci avevano addirittura avvertito qualche mese fa, e loro fanno sempre quel che dicono, mica come Mark Zuckerberg!

Da oggi Whatsapp costerà 0,01 centesimo di doblone  a messaggio, e ben 1 doblone al mese. Se non ci credete potete controllare sul sito www.whatsapp.com e se non mandi il messaggio ad altri venti contatti l’azienda lo scoprirà.

HAW HAW HAW (grasse risate di Andy e John che già nuotano nei dobloni come zio Paperone ndr)

Non si è fatta attendere la reazione di Mark Zuckerberg che stizzito ha commentato “Perché a loro si e a me no?“. Immancabile anche le reazioni da parte degli utenti: “Si come no cor c*z*o che glie pago er doblone” ha commentato un tizio di Roma, “Vi siete presi tutti prendetevi pure questa” ha commentato una Mortadella, e via via commentando allo sbaraglio.

Whatsapp diventa a pagamento, e chiede il conto per tutte le fregnacce che avete scritto!

Luca Mirra