Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Russia: la morte sospetta di Popov divide l’opinione pubblica

Russia: la morte sospetta di Popov divide l’opinione pubblica

popov

Questa notte è morto  per infarto Oleg Popov, icona storica del circo sovietico, le circostanze della morte però non convincono e nonostante il decesso sia stato catalogato come “Morte per cause naturali“, in molti sono convinti che ci sia qualcosa dietro.

Da anni lontano dal territorio russo (Popov si era stabilito da diversi anni in Germania) era tornato in Russia per il tour del suo nuovo spettacolo “Che ci sia sempre il sole!” (titolo di una canzone popolare sovietica). Il 29 ottobre era andata in scena la prima nel teatro di Rostov, ed il famoso Clown si era stabilito con la moglie in un albergo sul Don per tutto il tempo necessario a concludere le ripetizioni prima di spostarsi in un’altra città. Ieri sera si era seduto davanti alla televisione per rilassarsi, ma ad un tratto ha accusato un malore e la moglie lo ha trovato privo di vita in una posizione innaturale.

Sebbene gli accertamenti abbiano confermato che Popov ha subito un arresto cardiaco, la posizione in cui è morto ha sollevato i sospetti della commissione d’inchiesta che ha chiesto un analisi del corpo alla ricerca di sostanze che abbiano potuto causare l’arresto cardiaco. Comunque vadano le analisi, il mondo circense saluta un istituzione del circo russo, la sua carriera era cominciata nel 1951 con gli equilibristi, ma le sue qualità attoriali gli avevano permesso di assumere un ruolo di spicco come Clown. A lui si deve la figura del Clown sorridente, precedentemente interpretato come una figura triste.