Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Giacarta, 10mila islamisti radicali al grido di “Jihad, Jihad” contro il governatore...

Giacarta, 10mila islamisti radicali al grido di “Jihad, Jihad” contro il governatore che vuole la laicità

La situazione in Indonesia è critica, dal punto di vista politico e sociale. E’ avvenuto infatti che il governatore di Giacarta, capitale dello Stato, Basuki Tjahaja Purnama, abbia ricordato alla popolazione (l’Indonesia è lo stato con la maggior popolazione musulmana del mondo) che non devono lasciarsi “ingannare” dal versetto del Corano che sostiene che i musulmani non dovrebbero farsi governare da leader non musulmani. A questo punto il governatore è stato tacciato di blasfemia dal gruppo dell’Islamic Defenders Front.

(WORLD SECTION) INDONESIA-JAKARTA-INAUGURATION OF JAKARTA GOVERNOR

La colpa del governatore è di essere di origini cinesi e cristiane e di volere la laicità dello Stato. le manifestazioni fuori dall’ufficio del governatore però nelle ultime settimane stanno preoccupando le autorità: sono sempre più violente ed estremiste. Addirittura messaggi di violenza contro Ahok arrivano dall’estero: in un forum di jihadisti un ex terrorista islamico che collabora con le autorità ha trovato un messaggio del gruppo siriano Al Nusra, i cosiddetti “ribelli moderati”, che in realtà sono feroci jihadisti.

Il messaggio diceva: “Punite Ahok o lo ammazzeremo noi”. A Giacarta ieri quasi 10mila persone si sono riunite in piazza al grido di “jihad, jihad” per protestare contro il governatore che ha invocato la laicità dello Stato. Questo potrebbe essere l’inizio della fine della democrazia laica in Indonesia.