Rubato quadro Il Perdono di Assisi da una chiesa di Norcia dopo il terremoto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:18

Misteriosa scomparsa de Il perdono di Assisi, dipinto di cui esistono solo un paio di esemplari, del pittore francese Jean Lhomme. A dare l’allarme è stato uno studente che ha studiato a Nottoria  nel 1989, che ha prontamente segnalato la cosa al professor Alberto D’Atanasio, che prontamente ha lanciato il messaggio sui social.

quadro

ho accertato che sì purtroppo la tela è stata rubata; tagliuzzata dal telaio in alluminio progettato da Davide Manni con cui ho collaborato per il recupero e la ricollocazione dell’opera, di quell’opera… ora mi sento derubato di una parte che fa la mia appartenenza e quindi la mia identità. Ho risentito nostalgie antiche e ancora vivide. Non ho più fiducia se non in ciò che so e cerco di sapere.
Allertato il parroco sono state  divulgate le foto affinche i ladri “queste bestie” non possano mettere in vendita il quadro “un pezzo di noi, di noi tutti“. L’appello per salvare questo tesoro culturale, segno di appartenenza e identità territoriale dall’indubbio valore artistico.

Il quadro mostra Gesù, che appare severo e  non incline a concedere il Perdono richiesto dal povero di Assisi. Il professore continua con la descrizione dettagliata dell’ opera “Maria, con sguardo e gesto rassicurante conforta il Santo. Intercederà lei. Così fu. Il papa concesse che in Santa Maria degli angeli ancora oggi ci sia il Perdono. riprendiamoci il senso del sacro

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!