Inghilterra: guarda video hard e stupra la sorella di 9 anni

violenza-bambinoUna storia terrificante quella che giunge da Chelthenam (Inghilterra), dove un ragazzino di dodici anni approfittava dell’assenza dei genitori per abusare sessualmente della sorellina di nove anni. La morbosa verità sul rapporto incestuoso tra i due sarebbe emersa a scuola, dove la piccola si è sfogata con una compagna di classe che ha riportato la sconcertante vicenda ai propri genitori.

Secondo gli inquirenti il piccolo stupratore obbligava la sorella ad atti sessuali con un ricatto, ogni volta le diceva: “Se non lo fai non sei più mia sorella”, un ricatto reiterato nel tempo, ispirato da un video porno che il ragazzino aveva visto su Internet e che lo ha traviato profondamente. L’accusa ha evidenziato un dato inquietante, l’abuso sulla sorella era un rituale atteso e ben congegnato, queste le dichiarazioni degli avvocati riportate su ‘Leggo.it‘: “Non sono atti solitari, ma ripetuti. Lo faceva nella sua camera da letto, in un momento in cui era sicuro che non sarebbe stato scoperto da nessuno”.

Il baby stupratore adesso si trova in una struttura statale dove viene sorvegliato a vista, il ragazzo infatti dovrà tenersi a distanza dalla sorella fino a che non verrà stabilito che questa non sarà più in pericolo. Per un primo periodo gli verrà concesso di utilizzare i computer con accesso ad internet, ma non di  cancellare la cronologia, in questo modo un gruppo psicologi potrà controllare e studiare la sua assuefazione da materiale pornografico.