Reggio Emilia, otto indagati per la bimba di 3 anni morta in ospedale dopo la varicella

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:25

La procura di Reggio Emilia vuole vedere chiaro sulle cause di morte di Maya Dumitrascu, la bambina di tre anni che giovedì scorso è morta all’ospedale Santa Maria Nuova a Reggio, dove era stata portata dai genitori perché aveva contratto la varicella. Le condizioni della bambina, ricoverata all’ospedale Sant’Anna di Castelnuovo Monti per la varicella, erano progressivamente sempre più peggiorate, tanto che alla fine è stata trasferita al Pronto Soccorso a Reggio dove però è spirata.

Sono otto adesso i medici indagati per la morte della piccola di origine romene, morte dopo l’arresto cardiaco. I genitori avevano esposto denuncia ai carabinieri, ed è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo. Indagati medici e operatori del Sant’Anna di Castelnuovo Monti, il primo centro dove la bambina era stata portata, e di Santa Maria Nuova nel capoluogo di provincia.

Un pediatra, le guardie mediche e i camici bianchi sono così indagati, ma sulla causa della morte non si può ancora dire nulla: bisogna attendere prima i risultati dell’autopsia. Secondo le prime informazioni la bambina aveva la sindrome di Down, circostanza però che non sarebbe correlata al decesso. A partire dal 17 ottobre le condizioni della bambina sono sempre peggiorate fino al decesso di giovedì scorso.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!