Si innamora su Facebook, ma lui è un violento. Incubo per una donna sequestrata e violentata

Forse è proprio vero: degli amori virtuali non ci si deve fidare. Quello che è avvenuto ad una donna, 41enne operatrice di una onlus di Caserta, è comunque assurdo. La donna ha conosciuto lui, un 40enne disoccupato di Siderno, Reggio Calabria, su Facebook. Si erano conosciuti ad aprile, si erano incontrati e lei si era recata in Calabria per conoscere quell’uomo del quale era innamorata. Il padre di lui, però, l’aveva subito messa in guardia sul carattere violento ed aggressivo del figlio. Infatti già a giugno la donna aveva subito percosse e violenze fisiche.

facebook-loveInfine, la donna è stata sequestrata e violentata nella notte fra il 7 e l’8 novembre. La donna aveva litigato con il 40enne per motivi di gelosia, dopo i rientro da una cena di amici. A questo punto l’uomo ha chiuso la porta della loro casa con un lucchetto e l’ha obbligata ad avere un rapporto. La donna si è rifiutata e lui l’avrebbe violentata ripetutamente finché lei non è riuscita a convincerlo di smetterla.

A questo punto la 41enne ha sporto denuncia nei confronti del compagno, rivelando che nei mesi precedenti era comunque rimasta vittima di episodi di violenza e di ingiurie. Non sarebbe stata la prima volta che la donna subiva violenze, ma non voleva denunciare il 40enne ed era sempre speranzosa, ha detto, che si ravvedesse.