10 Novembre 2016: la Chiesa festeggia San Leone I, detto Magno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:40

Il 10 Novembre tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi celebrano la memoria di San Leone I, detto anche Leone Magno, Papa e Dottore della Chiesa.

Nato in Toscana, forse a Volterra, fu diacono della Chiesa Romana sotto Papa Celestino I e Papa Sisto III.

Nel 440, mentre si trovava in Gallia per dirimere lo scontro tra le due più alte autorità romane, il generale Ezio e il prefetto del pretorio Albino, Sisto III morì ed il clero all’unanimità lo elesse Papa.

Fu consacrato 45° pontefice della Chiesa di  Roma il 29 Novembre di quell’anno.

Per 21 anni Leone sedette sul seggio di Pietro, rafforzando in Occidente l’autorità del Pontefice e combattendo gli eretici che minavano l’unità della Chiesa, in particolare i seguaci di Pelagio e i Manichei.

Questi ultimi si erano rifugiati a Roma dopo che i Vandali avevano invaso l’Africa.

Nel Concilio di Calcedonia (451), confutò e condannò le dottrine dell’abate orientale Eutiche, che sosteneva il monosofisismo di Cristo negando la sua duplice natura umana e divina.

Protesse materialmente Roma e l’Italia contro gli Unni di Attila, recandosi presso Mantova e convincendo il feroce condottiero a retrocedere, anche dietro pagamento di un tributo.

Tre anni dopo, sulle rive del Mincio salvò l’Urbe dalla distruzione minacciata dal vandalo Genserico.

Morì il 10 novembre 461 e fu sepolto nel vestibolo di San Pietro.

Nel 688 papa Sergio I fece traslare il corpo all’interno della basilica e vi fece erigere sopra un altare; probabilmente fu il primo pontefice deposto all’interno della basilica.

Oggi le sue spoglie si trovano sotto l’altare della cappella della Madonna della Colonna, dove furono trasferite nel 1715.

Ha lasciato alla Chiesa 69 omelie e 173 lettere, “monumenti autentici della sua pietà e del suo ingegno”.

 

MDM

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!