Egitto: sequestrati due pescherecci italiani. A bordo 8 italiani fra l’equipaggio

c_2_articolo_3040876_upiimageppDue pescherecci italiani sono stati sequestrati in acque internazionali. E’ accaduto in Egitto, nei pressi di Alessandria dove, allo stato attuale, le due imbarcazioni sono state fatte attraccare.

A bordo del “Ghibli I” e del “Giulia” si trovavano 14 persone, membri dell’equipaggio, 8 dei quali risultano essere italiani mentre 6 sarebbero tunisini. I pescherecci fanno parte della flotta di Mazara del Vallo, ed è proprio la stessa capitaneria del comune trapanese a chiarire la dinamica dell’incidente. Il primo ad essere fermato è stato infatti il “Giulia”, attorno alle 23 di ieri notte, mentre l’altro peschereccio è stato fermato poco dopo. Nessuna tensione, al momento del sequestro, ma l’equipaggio è stato trasbordato dai militari locali su altre imbarcazioni mentre, su quelle battenti bandiera italiana, è stato consentito che restassero soltanto i due comandanti.

Gli sviluppi della vicenda sono adesso seguiti sia dalla Guardia costiera di Roma che dal comando di Palermo. Ancora nessuna notizia sulle ragioni di questo gesto. Ciò che ci si augura, ovviamente, è che tutto possa dirsi risolto a stretto giro di posta. Troppo recente, e non ancora chiusa, è infatti la vicenda che ha riguardato i due marò nelle acque indiane. La speranza è che possa esserci una ragione plausibile e che tutti possano, presto, far rientro alle loro case.