Messico: calciatore ammonito colpisce l’arbitro con un pugno e lo uccide

calcioluttoItalia siamo abituati a scene in cui i calciatori vanno a muso duro contro l’arbitro quando pensano che la sua decisione sia sbagliata, scene che fanno male agli sportivi ed allo sport in generale ma che non hanno nulla a che vedere con quanto successo in Messico, in una partitella tra dilettanti.

Domenica scorsa a Hidalgo, durante una partitella domenicale, la decisione dell’arbitro diventa una tragedia quando Ruben Rivera Vasquez riceve un cartellino giallo. La reazione del calciatore è veemente, subito si scaglia contro l’arbitro insultandolo per la decisione, questo lo minaccia di un secondo cartellino, lui per risposta scansa il compagno di squadra e gli da un violento pugno in faccia. Il direttore di gara crolla a terra svenuto, i calciatori attorno capiscono che si tratta di una cosa seria, fermano i compagni e chiamano i soccorsi, l’arbitro, infatti, non respira più.

I medici delle due squadre si sono affrettati a prestare soccorso al direttore di gara, ma quando sono arrivati era troppo tardi ed il tentativo di rianimazione è fallito, nel frattempo l’aggressore è uscito di corsa dal campo e si è dileguato facendo perdere le sue tracce. La polizia è tuttora alla ricerca di Ruben Vasquez.