Milano, 18enne trovata impiccata nella sua casa: è stato suicidio

Tragedia a Milano, dove una ragazza peruviana di 18 anni è stata trovata morta nel bagno dell’appartamento della famiglia, impiccata. La giovane si sarebbe chiusa in bagno mentre si trovava in casa con i genitori e con i fratelli, di otto e dieci anni. Si è uccisa con il cordone dell’accappatoio che ha legato ad un gancio di ferro al muro. Il dramma è avvenuto martedì sera in Piazza Tirana, a Milano, nella zona Lorenteggio. La giovane è stata trovata proprio dal padre, il quale si era preoccupato vedendo che la ragazza non usciva più dal bagno.

milanoQuando è riuscito ad aprire la porta si è trovato davanti il macabro spettacolo della figlia ormai esanime. L’uomo ha prontamente chiamato il 118, e ha seguito tutte le operazioni di rianimazione che gli operatori gli hanno suggerito. I soccorritori sono giunti sul posto ed hanno portato la ragazza all’ospedale San Paolo, dove però alle 23 è stato dichiarato purtroppo il decesso.

A casa dei familiari della giovane sono intervenuti i carabinieri che hanno ascoltato i genitori della 18enne. Sembra che la giovane, a detta dei genitori, trascorresse moltissimo tempo sul tablet e sul proprio smartphone. Questi oggetti sono stati sequestrati allo scopo di appurare che cosa sia avvenuto prima della morte della ragazza. L’ipotesi più accreditata resta per ora il suicidio.