26 e 27 novembre: donne in piazza a Roma contro la violenza di genere

iodecido“Crediamo fermamente che mettere fine alla violenza maschile contro le donne sia oggi la priorità
di questo Paese e non solo. La mobilitazione del 26 e 27 novembre a Roma è la prima tappa di un percorso che porterà a un Piano Femminista contro la violenza maschile”.

E’ con questa presa di posizione netta che i collettivi e i centri antiviolenza di tutta Italia hanno proclamato una giornata di mobilitazione contro la violenza di genere che avrà luogo a Roma in concomitanza con la Giornata internazionale contro la violenza. 

Nessun partito nè bandiere, ma donne e uomini uniti dal sentimento di indignazione che suscita l’argomento. La rete romana “Io decido”, assieme all’UDI (Unione Donne in Italia) promuovono in tal senso la rete italiana #NonUnaDiMeno, nata con l’intento di denunciare una realtà sommersa che troppo spesso finisce depennata dai compiti della politica: ““Un terzo delle donne italiane, straniere e migranti, subisce violenza fisica, psicologica, sessuale, spesso fra le mura domestiche e davanti ai propri figli – denunciano – Dall’inizio dell’anno oltre 70 donne sono state uccise in Italia per mano di mariti, conviventi o ex. La violenza maschile sulle donne non è un fatto privato, non è un’emergenza ma un fenomeno strutturale e trasversale della nostra società, che attraversa ogni aspetto dell’esistenza, controlla e addomestica i corpi e le vite delle donne: in famiglia, sui luoghi di lavoro, a scuola, all’università, per strada, di notte, di giorno, negli ospedali, sui media, sul web”.

Appuntamento dunque per sabato 26 novembre, ore 14:00, in piazza della Repubblica a Roma. Domenica 27, invece, ci sarà un’Assemblea nazionale nella scuola elementare Federico Di Donato, stia in via Nino Bixio al numero 83.

G.c.