Terremoto: sisma di magnitudo 4.2 in provincia di Norcia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:46

sismografoContinuano le scosse nel centro Italia, l’ultima registrata dall’INGV, alle 15:43,  è stata molto forte (magnitudo 4.2) ed ha causato non poco timore nella popolazioni terremotate, già allo stremo per una situazione che sembra non terminare mai.

Da un paio di giorni l’attività sismica è tornata a livelli preoccupanti, due giorni fa a Rieti c’era stata una scossa mediamente forte che aveva messo in allarme la città, oggi l’intensità e la frequenza dei sismi si è addirittura innalzata causando tre scosse di grossa entità: le prime due questa mattina in provincia di Macerata (3.7 e 3.9), la terza che è stata anche la più forte è stata registrata mezz’ora fa di nuovo a Rieti.

Il forte terremoto con ipocentro a 10 metri di profondità è stato avvertito nel Lazio, nelle Marche ed in Umbria. Proprio a Norcia, superata la paura, le migliaia di sfollati hanno tramutato i loro timori in rabbia chiedendo a gran voce l’intervento del governo: il comitato di protesta a chiesto una velocizzazione nella costruzione delle casette (opzione scartata da Renzi che ha chiesto agli sfollati di sistemarsi in container collettivi o strutture alberghiere lontane dalla propria città).

Alle proteste ha risposto il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, dicendo che le proteste verranno prese in considerazione, ma evidenziando come le strutture proposte siano confortevoli come le casette: “Ci saranno delle camerette con tre o quattro letti, con servizi comuni come i bagni e le docce. È un modo per tenere unite la comunità e le famiglie, nonostante le difficoltà di questo momento”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!