13 Novembre 2016: la Chiesa Cattolica venera Sant’Eugenio di Toledo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:19

francisco_bayeu_y_subias-st-_eugene_preaching_by_bayeu_cloister_of_the_cathedral_of_toledo-sIl 13 Novembre il Martiriologo Romano ricorda Sant’Eugenio III di Toledo, vescovo.

Venerato come santo dalla Chiesa Cattolica, Eugenio nacque in Spagna nel VII secolo, da genitori di origini gotiche, profondamente cristiani.

Allevato in un ambiente molto religioso, devoto alla preghiera e dedito alla carità, entrò in monastero a Saragozza quand’era ancora molto giovane.

Nel 646, alla morte dell’arcivescovo di Toledo Eugenio II, il religioso di Saragozza fu nominato suo successore.

Tuttavia Eugenio non fu contento e per sfuggire alla nomina episcopale si nascose in un cimitero; infine fu costretto ad accettare la carica, diventando il secondo arcivescovo dell’Arcidiocesi di Toledo e il 31° vescovo della stessa, il terzo a portare questo nome.

Fu autore di numerose opere in versi e in prosa – alcune delle quali ancora si conservano -, e quasi certamente musicista e compositore di canti liturgici.

Resse la diocesi della città per undici anni, amministrandola con saggezza e guadagnandosi l’affetto dei fedeli, fino alla sua morte, nel 657.

Secondo una lapide che si trova presso la porta di via Moscova, a Milano, nella chiesa di Sant’Angelo sarebbero  custodite le reliquie del santo.

 

MDM

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!