Le prime nomine di Trump: Reince Priebus è il capo dello staff

Reince PriebusE’ Reince Priebus il capo dello staff del neo Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump. Priebus, presidente del Comitato Nazionale del Partito Repubblicano, ha 44 anni ed è stato il garante del processo elettorale che ha portato Trump alla nomination. Una candidatura mal vista da una larga fetta del partito: anche per questo, Trump ha voluto essere riconoscente nei confronti del gran lavoro svolto da Priebus assegnandogli il ruolo di capo dello staff.

Ruolo importante anche per il numero uno della campagna elettorale del tycoon, che ha sconfitto Hillary Clinton diventando così il 45esimo presidente nella storia degli USA. Il magnate repubblicano ha infatti come suo “chief strategist” il fedele Stephen Bannon, presidente del sito conservatore Breibart News, schierato fin dall’inizio con il costruttore newyorkese.

Per quanto riguarda invece la nomina alla Corte Suprema, Donald Trump è stato chiarissimo: “Io sono un ‘pro life’ e nominerò un magistrato ‘pro life’, non ci sono dubbi”. Inevitabile la domanda su cosa deciderà di fare il nuovo Presidente in merito all’aborto. “Vedremo, è possibile che ci saranno dei cambiamenti – ha detto Trump – E’ una lunga strada, ma penso che la competenza in materia debba tornare ai singoli Stati“. Trump, in un’intervista alla CBS, ha inoltre confermato di voler costruire un muro al confine con il Messico. “Cacceremo via tre milioni di clandestini”.