Salvò una bimba di 7 mesi caduta nel fiume, medico dichiarato Cavaliere della Repubblica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:13

Stefano D’Amico è un medico 41enne di Legnano, anestesista preso l’ospedale del luogo. L’uomo il 23 agosto aveva compiuto un gesto di reale coraggio: non aveva esitato a tuffarsi nelle acque del Naviglio a Bernate Ticino, nei pressi di Milano, allo scopo di salvare una donna e sua figlia di sette mesi che erano finite nel canale. La donna era in bici con la bimba, di nome Marta, quando a causa di un insetto aveva perso il controllo del mezzo ed era caduta in acqua.

stefanoLa bimba era rimasta legata al seggiolino, grazie all’intervento di Stefano è stata salvata. A inizio settembre la piccola è stata dimessa dall’ospedale. Per questo eroico salvataggio, l’uomo ha ricevuto un importante riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Stefano è stato nominato Cavaliere dell’ordine al Merito da parte del presidente italiano. Il premio è stato assegnato, secondo la motivazione disposta dallo stesso Presidente della Repubblica, “per il coraggio e l’altruismo con cui, senza esitazione, si è tuffato in acqua per salvare una donna e la sua bambina”.

Nessun atto d’eroismo. In quel momento non ho pensato a niente, se non che dovevo fare il mio lavoro. E che lo dovevo fare in fretta” si è schernito Stefano.
Assieme a Stefano, il presidente ha anche premiato altre 40 persone che si erano distinte per la loro generosità, solidarietà ed impegno sociale e civile.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!