Germania: scoperto il più piccolo frammento di tempo, lo zeptosecondo

zeptosecondoIn un periodo storico in cui la velocità delle comunicazioni e dei servizi è in continuo sviluppo la scoperta del frammento di tempo più breve mai osservato non può che cadere a pennello. La scoperta è avvenuta casualmente mentre un team di ricerca del Max Planck Institute of Quantum Optics di Garching (Germania) stava studiano l’effetto foto elettrico di Albert Einstein: gli scienziati stavano bombardando un atomo con una luce ad ultravioletti per fare “Eccitare” i suoi elettroni, nel contempo una luce pulsata laser era puntata in direzione dell’atomo, questa ha permesso agli scienziati di visualizzare il distaccamento di uno degli elettroni in un lasso di tempo che corrisponde ad un trilione di bilioni di secondo che questi hanno chiamato zeptosecondo.

Si tratta di una scoperta sensazionale, non solo perché ha registrato l’evento che si svolge più velocemente in natura, ma anche perché segna un passo avanti nello studio degli atomi. Ad affermarlo è uno degli scienziati coinvolti nello studio, Martin Schultz, il quale ha dichiarato a ‘Russian Today‘: “Usando questa informazione possiamo finalmente calcolare il tempo che ci mette un elettrone a cambiare il suo stato quantico, passando dal legame con l’atomo ad essere totalmente libero”.

Insomma si tratta di un passo avanti nello studio del comportamento degli atomi che potrà aiutare la ricerca scientifica a comprendere il funzionamento degli atomi nello stato di super conduttività.