Milano, morto il domenicano aggredito sabato sera. Il sindaco Sala chiede l’esercito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16

Non ce l’ha fatta Antonio Rafael Ramirez, domenicano di 37 anni che sabato sera è stato vittima di un accoltellamento ed ha ricevuto diversi colpi di pistola in Piazzale Loreto a Milano, sotto gli occhi attoniti della gente che si trovava a passeggio in città. Una violenza, un Far West inaudito: e la polizia, nel rendere noto il decesso dell’uomo, ha anche sostenuto di non aver ulteriori aggiornamenti sulle indagini per l’aggressione.

milanoSecondo il Codacons il tratto fra Via Padova a Milano è “un ghetto ormai invivibile”. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha invece invocato l’intervento dell’esercito per dare un po’ più di sicurezza ad una città che è ormai violenta. “Terminato il Giubileo, mi auguro, ed è questo il fronte su cui proverò a lavorare, che parte dei militari impiegati su quel fronte vengano qua” ha sostenuto Sala. Carmela Rozza, assessore alla Sicurezza di Milano, ha così ribadito: “Ho personalmente chiesto un rafforzamento di uomini che arriverà appena terminato il Giubileo a Roma”.

Inoltre è stato chiesto l’avvio di una serie di controlli a tappeto sulla zona di via Padova per garantire più sicurezza e legalità ai cittadini. “Tale problematica è condivisa anche dal Governo che sta lavorando a delle soluzioni che prevedano anche un maggiore coordinamento delle diverse forze addette alla sicurezza e un potenziamento dell’operazione «Strade Sicure» come misura immediata” si legge nel Documento Patto per Milano concluso fra Renzi e Sala.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!