Tragedia del bus Erasmus in Catalogna, la Regione Liguria si rivolge a Renzi contro l’archiviazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:03

erasmuscatalognaUn ordine del giorno per chiedere che il Governo si faccia portavoce nei confronti delle autorità spagnole “dello sdegno per l’archiviazione dell’inchiesta penale sulla strage del bus in Catalogna”, dove persero la vita 13 studentesse, di cui 7 italiane. Lo ha approvato oggi all’unanimità il Consiglio Regionale della Liguria, che chiede a Giovanni Toti e alla sua giunta di sollecitare il Governo su tale questione.

Il giudice istruttore del tribunale di Amposta, vicino Tarragona ha infatti deciso di archiviare la causa penale aperta in merito al tragico incidente dello scorso marzo: per il magistrato è da escludersi che l’incidente sia stato dovuto a problemi meccanici o alla guida imprudente dell’autista e ha rinviato le parti al procedimento civile.

Molte le forze politiche italiane che sono insorte nei confronti di questa sentenza. Per il sindaco Doria la magistratura deve fare chiarezza: “Come sindaco, cittadino e padre, mi attendo ed auspico che la magistratura spagnola accolga le istanze dei familiari perché sia fatta piena luce sulle cause e le circostanze dell’incidente, per un dovere di giustizia e per ridurre il rischio che drammi come questo si ripetano”. Il Movimento 5 Stelle Liguria chiede chiarezza e giustizia “per una tragedia che forse poteva essere evitata e garantire maggiori tutele per gli studenti che intraprendono l’esperienza dell’Erasmus”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!