Mannequin Challenge, i giocatori inglesi esultano con la moda del momento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:56

vardyIl “mannequin challenge” è praticamente la moda del momento. Sono tanti ormai gli atleti che utilizzano questa esultanza, in particolare i calciatori subito dopo aver realizzato un gol.

Questa sorta di “flash mob” – che ricorda un pò l’Ice Bucket Challenge – consiste nel rimanere immobili per qualche secondo mentre qualcuno riprende la scena. Il tutto con in sottofondo la canzone “Black Beatles” di Rae Sremmurd, che nel frattempo ha avuto un boom tra gli ascolti (un pò come successe con “Seven Nation Army” dei White Stripes nell’estate 2006, la famosa “popopopopo” cantata dai tifosi italiani).

Tuttavia il Mannequin Challenge si può fare anche senza melodia. Nato grazie ad un video girato lo scorso 26 ottobre da alcuni studenti di una scuola in Florida, la ‘mania’ è spopolata ovunque, coinvolgendo anche la Casa Bianca. Il top si è raggiunto ieri 15 novembre, quando James Vardy ha realizzato il 2-0 dell’Inghilterra contro la Spagna e alcuni calciatori della ‘perfida Albione’ hanno esultato proprio con il mannequin challenge. Tuttavia, la gara è terminata 2-2, e alcuni tabloid hanno scherzato sulla cosa scrivendo che gli inglesi, dopo essersi lasciati andare all’esultanza ormai virale, sono rimasti immobili anche per il resto del match.

Il più bel mannequin challenge fatto finora è quasi certamente quello degli 11mila spettatori della Perth Arena che assistevano alla partita di basket tra i Perth Wild Cats e i New Zealand Breakers.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!