Terni, bimbo di 6 anni violentato e maltrattato: arrestati i genitori

bimboviolenzaSevizie a sfondo sessuale e vessazioni fisiche e psicologiche da parte della madre e del suo convivente. E’ l’agghiacciante storia che giunge da Terni, dove una segnalazione ha permesso di scoprire l’incubo vissuto da un bimbo di 6 anni, giunto in Italia nello scorso Settembre.

I due, entrambi rumeni e rispettivamente di 25 e 30 anni, sono stati arrestati per violenza e maltrattamenti dalla squadra mobile di Terni in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Gli inquirenti non escludono che la coppia volesse inserire il bimbo in un giro di prostituzione minorile.

L’anonimo informatore, di cui non si conosce la fonte, ha permesso agli investigatori di smascherare le macabre intenzioni della coppia. L’unica cosa nota è che alcuni ‘vicini di casa’ hanno riferito di costanti pianti del bambino nell’appartamento alla periferia di Terni, dove si sarebbero verificati gli abusi e le sevizie.

Il bimbo non solo non frequentava nessuna scuola, ma era anche costretto a rimanere in casa per assistere – nascosto in uno sgabuzzino – alle prestazioni sessuali a pagamento che vedevano protagonista la madre.  Picchiato e maltrattato, costretto a girare nudo per la casa, il piccolo sarebbe stato anche mortificato con nomignoli femminili attribuitigli dai due adulti per annullare la sua personalità.

Il bimbo è stato affidato ad una struttura per minori, in attesa del ricongiungimento con i nonni. Le accuse a carico dei due rumeni sono di violenza sessuale e maltrattamenti, con l’aggravante per l’uomo di percosse e vessazioni.