San Cipriano d’Aversa, 25enne litiga con il fidanzato e si getta sotto ad un treno

E’ morta investita da un treno, molto probabilmente un tragico suicidio quello di Elvira V., ragazza di 25 anni di San Cipriano d’Aversa. La giovane aveva litigato con il fidanzato, probabilmente l’ennesimo litigio in una situazione difficile. La 25enne, che lavorava come commessa in un negozio di generi alimentari, era sparita nel pomeriggio di martedì 15 novembre: nessuno era più riuscito ad avere notizia di lei e il padre ne aveva denunciato la scomparsa.

suicidioIl suo corpo senza vita è stato rinvenuto in mattinata in stazione. Il padre si era recato in mattinata dai carabinieri per denunciare la scomparsa della figlia, ma i militari si trovavano già nella zona del rinvenimento del corpo. L’uomo ha riconosciuto la propria figlia dagli indumenti. Il corpo è stato trovato dopo le 11 di ieri mattina alla stazione di Albanova, ma è probabile che l’incidente sia accaduto la sera precedente.

In quel tratto di ferrovia, i treni viaggiano anche a 130 km all’ora. L’autopsia dovrà stabilire l’orario del decesso e magari ricostruire la dinamica dei fatti prendendo spunto anche dai filmati che le telecamere della zona potrebbero aver catturato, anche se non ci sono altre ipotesi ora come ora se non quella di un tragico suicidio. Gravi i ritardi sulla linea ferroviaria, anche di 70 minuti.