Venosa: lega il cucciolo all’auto poi lo trascina finché non muore

cuccioloNon ci sono ancora stati aggiornamenti sulle indagini riguardanti il terrificante atto di crudeltà che si è consumato ieri a Venosa (Potenza). Ieri sera, la LNDC (Lega nazionale per la difesa del cane) aveva diffuso un comunicato che esponeva un atrocità commessa da un cittadino di Venosa ai danni di un cucciolo di cane: l’uomo con sadico compiacimento ha legato il cane con una corda alla macchina, poi lo ha trascinato fino a causarne la morte.

Per fortuna, ha aggiunto il presidente della LNDC, Piera Rosati, un testimone è riuscito a riconoscere il modello del veicolo e a prendere il numero di targa che ha subito consegnato ai carabinieri con annessa denuncia per maltrattamento sugli animali a carico d’ignoto. Con il numero di targa ed il modello della macchina non dovrebbe essere difficile per i carabinieri risalire al proprietario del mezzo ed arrestarlo, ma per il momento non sono giunte comunicazioni riguardanti un eventuale arresto.

Il comunicato si chiude con un appello rivolto a tutte le autorità competenti dal sindaco alle forze di polizia perché ci sia una risposta sollecita della giustizia: “Un delitto del genere non può restare impunito”, l’intenzione della Lega nazionale per la difesa del cane è quella di costituirsi parte civile al processo, ma fino ad allora continuerà a chiedere giustizia.