Canosa di Puglia, 75enne aggredita e rapinata in casa sua: muore in ospedale

E’ morta Maria Melziade, la donna, gioielliera di professione e da qualche tempo in pensione in pensione, che era stata aggredita in casa sua da sconosciuti. L’aggressione è avvenuta a Canosa di Puglia, a Nord di Bari. La donna, 75 anni, era da poco rientrata in casa sua e stava aspettando il ritorno del marito.

pugliaSecondo una prima ricostruzione della drammatica vicenda, la donna avrebbe visto il marito che stava parcheggiando, o forse era talmente prossimo il suo arrivo che quando hanno suonato al suo campanello la donna ha subito aperto. A questo punto la 75enne è stata aggredita da uno o più sconosciuti, che l’hanno colpita al volto. Gli aggressori hanno quindi fatto ingresso in casa e qui hanno fatto razzia di tutti i gioielli e monili che sono riusciti a trovare.

La donna era stata nella stessa serata ricoverata in ospedale, e la notte scorsa purtroppo è deceduta. Non è ancora chiaro se la morte della donna sia stata dovuta ai colpi ricevuti oppure allo spavento per l’aggressione. La Procura di Trani ha aperto un’inchiesta sulla vicenda. La polizia si trova sul luogo del delitto e sta cercando di ricostruire la dinamica dei fatti. Sconosciuti per ora gli autori del delitto.