Ecco la terapia della luce contro la depressione invernale

terapia-della-luceCon l’arrivo della stagione invernale è scientificamente provato che molte persone soffrano di depressione stagionale. Con il ritorno all’ora solare e le giornate che si accorciano, le ore di sole sono sempre meno. Accade così, di sentirsi “tristi”. Ed è proprio questo l’equivalente del termine in inglese ‘sad‘, sotto forma di acronimo, che spiega questo fenomeno. ‘Seasonal affective disorder’ ovvero ‘Disturbo affettivo stagionale‘. E’ un disturbo molto comune contro cui la medicina ha pochi mezzi perché con l’arrivo della primavera tutti i sintomi spariscono. I sintomi più comuni sono: stanchezza, aumento dell’appetito, sonnolenza, calo della libido e difficoltà a concentrarsi. Secondo la psicologa Fabia Schoss bisgona: “Prima di tutto serve dormire il più possibile. Il sonno è una parte fondamentale della salute del corpo e della mente. E poi non bisogna interrompere l’attività fisica, anche se non si ha voglia di muoversi”.

Tuttavia c’è un rimedio che fornisce la tecnologia ed è la light therapy, terapia della luce. Mezzo molto efficace, usato soprattutto nei paesi nordici per sconfiggere il male stagionale. Ci sono parecchi dispositivi tra cui scegliere sul mercato come le lampade-sveglia che oltre a riprodurre la luce dell’alba e del tramonto possono essere controllate tramite smartphone e hanno anche la musica. Altre invece offrono solo la luce. Il trucco sta a utilizzarle per 30 minuti entro un’ora dal risveglio.