Paola Saulino come Madonna: sesso orale a chiunque voti no

14733485_1763512707234459_5950158283544199168_nLa volgarità e gli esempi di esibizionismo fine a se stesso solo le due cose più semplici da esportare, un processo ancora più semplice se le due cose camminano a braccetto facendo della volgarità lo strumento dell’esibizionismo. Sfruttando questo processo di degrado sociale, la bella Paola Saulino importa uno dei momenti più bassi della campagna pubblicitaria in favore dell’elezione di Hillary Clinton e aggiunge una stilettata alla sua autrice (Madonna), dicendo che, a differenza sua, lei sarà di parola.

Come ricorderete la cantante americana aveva promesso un rapporto orale a chiunque avesse votato per la candidata democratica, una promessa che aveva ingolosito molti ma che alla fine (forse a causa del risultato delle elezioni) la provocante artista non aveva mantenuto. Con l’imminente referendum costituzionale, Paola Saulino, napoletana che ama provocare i suoi ammiratori su Twitter ed Instagram e che non ha mai fatto segreto della sua passione per il sesso orale (basta vedere i numerosi scatti equivoci sul suo profilo), ha promesso a tutti gli elettori che voteranno “No” al referendum lo stesso regalo promesso da Madonna, aggiungendo: “A differenza sua, io manterrò la promessa“.

Chissà quanti si faranno ingolosire dal “Regalo” proposto dalla Saulino e se la showgirl manterrà davvero la promessa, quello che è certo è che il fronte del No ha sempre più sostenitori e che la campagna anti approvazione si sta riempendo, sull’esempio delle elezioni americane, di inutili ostentazioni e slogan, forse sarebbe meglio dare spazio alle motivazioni per cui votare “No” alla proposta, così da convincere l’elettorato che la scelta fatta sia quella che ritiene più opportuna.