Terremoto, il Centro Italia trema ancora: scosse anche in Emilia Romagna, Toscana e Liguria

terremotoAl Centro Italia la terra non smette di tremare. Ieri notte sono state avvertite venti scosse di terremoto nelle zone già colpite dal sisma che ha devastato intere città. I territori colpiti si trovano nella Marche, Umbria e Lazio. L’istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato la potenza delle scosse. La più forte è stata individuata a in provincia di Macerata. E’ stata di magnitudo 3.2 ed è avvenuta precisamente alle 4.49 di stamattina. I comuni più colpiti perché vicini all’epicentro sono: Pieve Torina, FiordimontePievebovigliana. Un’altra scossa di magnitudo 3.0 è stata avvertita sempre in provincia di Macerata alle 4.43. Inoltre altre due scosse di magnitudo 2.8 sono state registrate rispettivamente alle 4.42 e alle 5.48 di questa mattina.

Il terremoto ha raggiunto anche l’Emilia Romagna, la Toscana e la Liguria, toccando alcune città. L’evento sismico è accaduto a 17 chilometri da alcuni comuni in provincia di La Spezia come Varese Ligure e Berceto. La scossa più potente è stata quella delle 4.05 di magnitudo 3.2. Le città più vicine all’epicentro sono state Borgo Val di Taro, Albareto (Parma) e Zeri (Massa Carrara). Nella stessa zona in provincia di La Spezia è stata registrata dall’ Ingv un’altra scossa di magnitudo 3.1. In quest’ultimo caso i comuni più vicini all’epicentro sono stati Borgo Val di Taro, Pontremoli (Massa Carrara) e ancora Albareto.