Ceva: cadavere carbonizzato ritrovato nei pressi del cimitero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:50

Auto data alle fiamme dentro cadavere di un uomoQuesta mattina, intorno alle 6:00, un agente della stradale si stava recando a lavoro quando un botto nei pressi del campo santo di Ceva (provincia di Cuneo) ha attirato la sua attenzione. L’agente ha seguito la colonna di fumo che proveniva dai pressi del cimitero ed ha provato un auto carbonizzata (Hyundai diesel) dieci metri più in là un paio di scarpe e poco più avanti i resti carbonizzati dell’uomo, identificato più tardi come Simone Bonino, un operaio di 43 anni residente a Ceva (la vittima era il figlio dell’ex comandante della Polizia Municipale, Elio Bonino). Il poliziotto allora ha chiamato i colleghi dell’anticrimine e chiesto l’intervento dei pompieri per spegnere l’incendio.

Sul luogo dell’incendio è arrivata una pattuglia della polizia che al momento sta procedendo con le indagini per stabilire la dinamica dell’accaduto: al momento infatti sono aperte due piste, la prima conduce gli investigatori a pensare che l’operaio si sia suicidato, sul sedile posteriore dell’auto sono stati trovati i resti di una tanica di benzina, la seconda ad un incidente causato da un difetto dell’automobile. Nel pomeriggio è previsto un incontro tra gli inquirenti ed il PM di Cuneo Gabriella Viglione, per chiedere l’autorizzazione a procedere con un autopsia che possa fare luce sull’accaduto.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!