Rissa a Milano: convalidati gli arresti ma scarcerati i 5 filippini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:30

rissa-a-milanoPur convalidando gli arresti il gip ha disposto la scarcerazione dei cinque ragazzi filippini coinvolti nella rissa dello scorso sabato sera avvenuta sotto la sede della Regione a Milano, palazzo Lombardia. Per quattro di loro il gip non ha disposto alcuna misura cautelare mentre per il quinto, accusato di aver ferito un diciottenne utilizzando un coltello, ha disposto la misura dell’obbligo di firma. Una decisione che cozza con le richieste della Procura, misura cautelare in carcere per lesioni e rissa aggravata, per i cinque ragazzi filippini di età compresa tra i 18 e i 21 anni.

Dopo gli interrogatori di garanzia di ieri pomeriggio ai quali hanno partecipato tutti insieme agli avvocati (Tiziana Versace per quattro di loro e Fabio Schembri e Luciano Di Pardo per il quinto ragazzo, accusato dell’accoltellamento), i cinque sono dunque usciti dal carcere di San Vittore, in seguito alla decisione del gip. L’ordinanza per la convalida degli arresti è stata letta subito dopo le udienze nel corso delle quali il pm di turno Ilaria perinu ha richiesto la convalida dell’arresto oltre alla misura cautelare in carcere per i reati di rissa aggravata e lesioni gravi. Altri cinque minorenni risultano indagati, per l’episodio, dalla Procura minorile.

Daniele Orlandi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!